Disegnoterapia: cos’è e come funziona

DisegnoTerapia: cos’è 

Hai presente le volte in cui segui una conferenza noiosa e ti ritrovi a fare scarabocchi su un foglio? Oppure quando sei al telefono e nel frattempo disegni sul primo pezzo di carta che trovi sottomano? Disegnare o, se preferisci, scarabocchiare rilassa, calma la mente, fa volare il tempo. E quando è che vola il tempo? Quando si sta bene!
Hai mai notato cosa succede ai bambini che si mettono a disegnare? Se prima gridavano e correvano, scalmanati, col disegno si concentrano, si calmano e cala il silenzio senza bisogno di sgridarli.
Anche noi da bambini disegnavamo, ci divertiva, ci faceva sperimentare la libertà del creare e dell’esprimersi.

 

Se non sei ancora convinto dell’efficacia del disegno e del colore, lasciamo che a persuaderti sia la scienza!
Secondo diversi studi, i colori sono in grado di influenzare l’umore: il rosso attiva l’attenzione, per questo il semaforo è proprio di questo colore quando vuole avvertirci di star fermi. Il verde e il celeste rilassano e calmano, ecco perché sono i colori più utilizzati negli studi medici.

Ma non è finita qui. Uno studio americano ha misurato i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress, in 39 individui stressati, prima e dopo aver svolto attività artistiche. Nel gruppo c’erano sia non professionisti, che artisti professionisti, di diversa età, sesso e provenienza. I risultati hanno mostrato una forte riduzione del livello di cortisolo nel 75% dei casi, indipendentemente dalle capacità artistiche!
Ѐ dimostrato da decenni, inoltre, il beneficio dell’attività artistica in persone con problemi psichici, in malati gravi, nei casi di rabbia e tristezza patologica, in chi soffre di solitudine, in chi ha problemi di autostima.
Insomma, non è un caso se l’Arte, nella mitologia, abbia le sembianze di Muse, vere e proprie divinità, che corrono in aiuto di chi le invoca.

Da queste considerazioni è nata la Disegnoterapia, cioè usare il disegno per rilassarsi, calmare la mente e riconnettersi con se stessi. Nello specifico, la Disegnoterapia è ideale per chi vuole provare il beneficio del disegno ma
1. ha poco tempo da dedicargli
2. sa disegnare oppure no (è indifferente!)

COME FUNZIONA?

Le nostre giornate sono troppo piene di impegni, così è necessario trovare un modo veloce per abbassare i livelli di stress. Dedicare 10 minuti al disegno può essere un metodo veloce ed efficace, una buona abitudine da prendere e portare avanti anche ogni giorno, se se ne ha la voglia e la possibilità.

→ L’ideale è trovare uno spazio in cui restare soli, senza distrazioni o eccessivo rumore.
→ Ѐ molto indicato ascoltare della bella musica, rilassante e preferibilmente senza parole, magari delle colonne sonore o musica classica (in base ai gusti).
→ La stanza e la scrivania dovrebbero essere in ordine, perché ciò che è all’esterno influenza anche il nostro interno.
→ Infine, dovremmo avere i nostri strumenti preferiti: fogli, cartoncini colorati, matite, penne gel colorate, pennarelli, matite colorate. La visione dei nostri strumenti di disegnoterpia ci porta gioia.

Queste sarebbero le indicazioni ideali, ma se non tutto è realizzabile, bastano anche un foglio e una matita.

A questo punto, partono i nostri 10 minuti (che possono anche durare di più, se ne abbiamo la possibilità), durante i quali non dobbiamo far altro che disegnare, senza un fine, liberamente, scarabocchiando, decorando, colorando. In questa fase, la musica è un ottimo alleato, perché stimola l’immaginazione in maniera naturale. Se però avete difficoltà o non vi ritenete abbastanza creativi, niente paura! Proprio per aiutarvi, ho realizzato tanti video con disegni facili da imitare. Potete ripetere gli stessi disegni su un foglio e creare pattern (vedi foto sotto); scrivere una frase al centro e decorarla tutt’intorno; riempire un foglio di linee, curve, spirali e così via.

Una volta presa l’abitudine, vi ritroverete a disegnare e scarabocchiare in qualsiasi momento libero, le idee vi verranno da sole, a volte saranno buffe, altre romantiche, altre volte non avranno senso e andrà sempre bene così.

Se avete amici o colleghi che vogliono seguirvi nella Disegnoterapia, sarà bello condividere questi momenti insieme, ma vi consiglio sempre di alternarli a esercizi in solitudine, per permettervi di entrare in contatto con voi stessi, senza distrazioni.

Disegnare è il gesto magico che apre la porta segreta del nostro giardino di serenità, dove mente e cuore trovano ristoro.

① Vai agli ESERCIZI PRATICI e prova subito!
② Se vuoi approfondire seriamente, vai all’EBOOK ESPERIENZIALE, una raccolta di teoria e pratica per principianti, con spiegazioni e un persorso in esercizi per attivare la tua consapevolezza.

 

PER RIMANERE AGGIORNATO
Segui Bloomy Mind su Instagram
Segui Bloomy Mind su Facebook

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *