Abbiamo bisogno di essere accolti

Essere accolti: cosa significa?

In origine era la paura

La paura è la prima causa dei disagi: ansie, tristezza, insicurezza. Abbiamo paura di rimanere da soli, di ammalarci, non realizzarci, non essere accolti, rimpiangere qualcosa, dire addio.
Allo stesso tempo, la paura ci fa sopravvivere, grazie a lei agiamo per evitare di morire di fame, di non superare un esame, di arrivare in ritardo. Per via della paura ci prepariamo per tempo.
Molte volte, però, la paura è immotivata e si trasforma in ansia e stress.
Adesso potrei spiegare cosa si intende per stress, quali sostanze faccia circolare nel corpo e quali inibisca, ma non è il mio scopo.
Oggi voglio farmi vicina a chi ha paura, è in ansia, è arrabbiato, stanco, senza energie.

Voglio dirti che non sei l’unico, ma soprattutto puoi fare affidamento sugli altri. Il più delle volte la soluzione è dietro una richiesta d’aiuto, devi avere solo il coraggio di domandare una mano e avere fiducia nelle persone.

 

 


 
Solidarietà, compassione, accoglienza, ascolto, supporto, fiducia: queste sono le parole che ci servono, i sentimenti di cui abbiamo bisogno. Cosa abbiamo fatto, invece? Li abbiamo resi banali e così ci siamo condannati da soli.
Basta col giudizio, con le negazioni, i divieti, le chiusure.
Quanto stai bene dicendo no?
Come ti senti dopo aver scosso la testa per giudicare le scelte degli altri?
Quanto ti senti alleggerito per aver negato una mano?

 

Le persone hanno bisogno di avere fiducia e tanta speranza

Senza speranza non proverai nemmeno a rispondere ai tuoi bisogni: curarti, cercare lavoro, fare conoscenze, studiare. A cosa serve spiegare a un bambino che Babbo Natale non esiste, senza fornirgli qualcosa di più concreto per cui amare il Natale? Rubare la fiducia è come radere al suolo una casa malandata senza costrurne una nuova: dove ci si riparerà?
C’è chi ha una fiducia spirituale, chi religiosa e chi scientifica. Proprio così, persino la fisica, la biologia, la botanica sanno darci meravigliosi motivi ed esempi di speranza. 

 

Le persone non hanno bisogno di essere giudicate, ma di sentirsi accolte

Le persone hanno bisogno di essere accolte più che giudicate per le loro credenze, i successi, le relazioni. Tu hai bisogno di essere accolto invece che giudicato; io ho lo stesso bisogno.
Il vero problema è che giudicare gli altri, persino mentre fingiamo di accoglierli, è una strategia che ci viene più semplice per star bene. Solo quando accetteremo di aver bisogno della stessa accoglienza, saremo in grado di domandarla e di concederla.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *