Mangiare sereni, durante le feste

Godersi pranzi e cenoni, senza ingrassare?

Hai presente la storia di Capitan Uncino? Un giorno, Peter Pan gli taglio una mano e la diede in pasto al coccodrillo. L’animale apprezzò così tanto il gusto, da seguire il pirata ovunque, sperando di mangiare il resto. Capitan Uncino, allora, fece ingoiare al coccodrillo un orologio, in modo da capire quando l’animale era nelle vicinanze, grazie al ticchettio. Quel rumore, però, gli faceva ormai così paura, che fece distruggere tutti gli orologi dell’Isola.

Penso sempre a questa storia, quando si parla di feste, cenoni e bilance. I chili in più sono un incubo e nessuno vuole sentirne parlare. Se fosse possibile, si distruggerebbero tutte le bilance del Paese.  

Possibile che sia così ogni Natale? Si può evitare di ingrassare, senza rinunciare a banchetti appetitosi?

Mettiamoci l’anima in pace: le feste fanno mettere chili di troppo. Si calcola che si ingrassa di  1/2 chilo, fino a 4 chili, nei soli 10 giorni da Natale all’Epifania.

Non sembrerebbe nemmeno molto, ma il vero problema è che, questi chili di troppo, non vengono quasi mai smaltiti. In molti casi, infatti, vengono accumulati di anno in anno.

Dobbiamo rassegnarci, allora, a saltare i cenoni e mangiare solo vedurine?

Certo che no. Le feste sono un momento di allegria, si riuniscono le famiglie e gli amici, e il cibo, per nostra cultura, è un collante indispensabile. La tradizione, inoltre, è ricca di ricette tipiche che non vediamo l’ora di cucinare e servire agli invitati.

Vi mostro, perciò, alcuni approcci alle feste, che aiutano davvero. A te scegliere quello più consono al tuo stile di vita.

Il tipo sportivo

Per la persona abituata a fare sport, è una passeggiata. Basterà alternare i cenoni, alle giornate sportive e il gioco è fatto. Vanno bene delle lunghe corsette, giri in bicicletta, qualche sessione in più di palestra. Insomma, dedicatevi al vostro sport preferito, senza tralasciarlo proprio nel periodo delle feste.

Il determinato

Se non si è sportivi, ma si ha una buona forza di volontà, la cosa ideale è bilanciare i pasti. In che modo? Di sicuro non digiunando!

Un errore grossolano che viene fatto, purtroppo anche spesso, è quello di alternare abbuffate e digiuni. Se dopo un pranzo troppo pesante, arriviamo a sera senza lo stimolo della fame, saltare il pasto non è un problema. Invece, decidere volutamente di non ascoltare il languorino, per il fatto di aver mangiato troppo il giorno prima, non va fatto. Si avrà, infatti, l’effetto opposto, e l’organismo tenderà ad accumulare di più, al pasto successivo.

Cosa fare, allora?

Se ti aspetta un pranzo abbondante, fai una coloazione leggera e salutare, magari con frutta, noci e del pane integrale. Alla sera, poi, se torna l’appetito, concediti della verdura e della frutta.

Questo significa bilanciare i pasti. Le giornate libere da inviti e cenoni, cerca di rientrare in una dieta alimentare normale, senza farti mancare tutti i nutrienti necessari: carboidrati, proteine, vitamine, sali minerali.

Il festaiolo

Se non ti sei ritovato nè nel primo, nè nel secondo tipo, questo è il tuo turno.

Ѐ probabile che tu dica: “dopo le feste mangerò meglio”, “farò la dieta”, “andrò in palestra”, o qualcosa del genere.

Purtroppo è un po’ la storia della dieta che inizia di lunedì, ma non si sa mai il lunedì di quale anno.

Per evitare di trovarci con promesse da marinaio e nessuna accortezza durante le feste, ecco di seguito dei consigli, che potrebbero darci una mano fin da subito.

  1. Sei invitato? Mangia prima

Se vai a un pranzo o a una cena a stomato vuoto da ore, sarai così affamato che, di sicuro, esagererai. Un metodo utile è mangiare qualcosina prima di uscire. Basta una fetta di pane con formaggio, oppure della  frutta e noci.

  1. Prenditi 10 minuti

Quando lo stomaco è pieno, ha bisogno di qualche minuto per avvertire il cervello. Tra una portata e l’altra, aspetta 10 minuti, bevendo dell’acqua, chiacchierando, stiracchiando le gambe. In questo modo sarai più consapevole del tuo livello reale di sazietà. Questo è molto importante, per evitare di sovraccaricarti e star male nelle ore successive.

  1. Non essere un mangiatore generico

Se proprio devi goderti il cibo, fino a sentirti satollo, scegli solo le cose che ti piacciono di più e tralascia le portate che mangeresti “tanto per”.

 

  1. Se mangi per vizio, sta lontano dal tavolo

Alcune persone mangiucchiano di continuo, non per fame ma per abitudine. Se hai questo “vizio”, siediti lontano dal cibo o allontana da te i vassoi, in modo da doverti alzare per prendere qualcosa. In questo modo, spezzerai l’abitudine, almeno per quel pasto.

  1. Attento alle calorie fantasma

Le calorie mai considerate sono quelle delle bevande. Alcolici o bevande gassate sono molto caloriche e, nelle feste, ne consumiamo una quantità esagerata. Inoltre, gli alcolici a stomaco vuoto aumentano l’appetito.

Se hai un debole per alcolici o bevande, cerca di alternarli con semplici bicchieri d’acqua. In questo modo, non trasformerai la sete in un pretesto per “bere calorie”.

  1. Digerisci camminando

Se lo sport non fa proprio per te, potresti dire di sì a una bella passeggiata.

Le strade sono illuminate, le vetrine addobbate, ci saranno spettacolini e concerti, in giro. Cogli l’occasione per fare molte passeggiate in compagnia.

Le feste sono fatte per stare bene, con gli altri e con noi stessi. Per festeggiare alla grande, allora, non dimentichiamo di curare il nostro corpo e, magari, essere un buon esempio per chi amiamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *